Come fluire nel quotidiano


In questi giorni ho dovuto ascoltare più di una volta, per persone diverse che il tempo scorre molto rapidamente. Anche una di queste persone mi ha detto: non lasciar passare 10 anni e se ne sono andati via velocemente!



Penso che sia davvero qualcosa in cui la gente crede; ma devo esprimere che non ci credo. Perché, 10 anni sono stati approssimativamente 3'650 giorni (a seconda degli anni bisestili) cosa ci dice che c'erano migliaia di opportunità per arrivare dove siamo oggi.



Siamo il risultato delle elezioni che abbiamo avuto ieri, di più non siamo ieri.



Siamo indiscutibilmente un ologramma del presente costante, molte volte trasciniamo il passato e questo ci porta alla nostalgia. Stai pensando a cosa sarebbe successo se avessi fatto una cosa del genere invece di quello che ho scelto? O peggio ancora, rivendicando tali fatti; è così che investiamo male le nostre ore e in futuro continueremo in quel ciclo di richieste ed errori.



In altre occasioni ci disperiamo per un lungo futuro; pensando: cosa faremo, come lo faremo, cosa potrebbe accadere di male? Ciò che risulta da questa indecisione è la perdita di tempo. La maggior parte delle volte ciò accade per paura o mancanza di sicurezza.



La vita non chiede. La vita accade e noi abbiamo l'opportunità di essere studenti e imparare in ogni momento. Su di esso compaiono persone che ci insegnano tutto il tempo e che imparano da loro è conoscere noi stessi. Quando trovi qualcosa che non ti piace di una persona, ad esempio, qualche abitudine comune. È importante chiedersi cosa c'è in me in modo che questa abitudine mi causi così tanto disagio? Questo ci aiuta ad essere consapevoli di noi stessi e di ciò che siamo in quel momento.



Ernesto Guevara de la Serna. Il famoso "Che Guevara" era solito dire: la verità di un giorno non è una verità per sempre. Lo stesso vale per noi gente. Quelli di noi che erano ad un certo punto, quelli che erano prima; Oggi la vita ci ha costretti a non essere più gli stessi. Tutti quei soggetti che hanno fatto delle scelte vivono in noi sono una grande massa di informazioni ma, chi sceglie cosa fare e come farlo, noi siamo quelli del presente.



Raramente ci fermiamo a credere nell'uso del nostro primogenito giusto con base nelle leggi divine. La Bibbia (un libro delizioso) afferma che Dio dà all'umanità il libero arbitrio. Questo dono è meraviglioso perché tutti hanno l'opportunità di leggere questa colonna come esempio: ce l'hanno tra le loro mani.



Possiamo fare un uso infinito di questo dono e ovviamente assumerci la responsabilità del suo uso. Ma chiedo ai lettori Quante volte ti permetti di registrare il regalo? Solo quando siamo di fronte a situazioni che ci aiutano a riconoscere il passare del tempo, come vedere i tuoi nipoti che non vedevi da molto tempo; o tornare in un posto dove hai vissuto alcuni anni fa; o vedere qualche ricordo del passato come ex compagno di scuola. In quel momento escono questi tipi di frasi e commenti. (Accompagnato da sospiri)



Aaaaah! Come passa il tempo, vero?



Scrivo per la maggior parte quando dico che scegliamo ogni momento della vita che portiamo e abbiamo solo un giorno per giorno. Non lasciare che tutti i giorni ti facciano parte di ciò che il torrente striscia e salga sulla corrente. Da dove cominciare? Fai un respiro profondo e grazie; Prendendo un tempo ogni giorno per fare queste 2 cose renderà veri i cambiamenti che appariranno in noi.

Powered by Blogger.