Curiosità su Fidel Castro Ruz


Fidel Castro è morto a 90 anni. Ciò è stato confermato da suo fratello, il presidente Raul Castro, attraverso un messaggio televisivo.




  1. Proprietario di un record mondiale di Guinness. L'impresa che lo ha portato ad entrare nel famoso Guinness Book non è niente di più e niente di meno che aver consegnato il discorso più lungo nella storia delle Nazioni Unite. Per essere precisi, è durato 4 ore con 29 minuti ed è stato il 29 settembre 1960.

  2. 630 tentativi di assassinio. Una volta sostenne di essere sopravvissuto a più di 630 tentativi di assassinio, per lo più pianificati dalla CIA. Si diceva che molti dei tentativi andavano dalle pillole velenose, ai sigari avvelenati ai molluschi esplosivi.

  3. Smetti di fumare nell'85. Tutti noi abbiamo nella nostra memoria una fedeltà con uno sguardo penetrante e sempre accompagnato da un sigaro che ne induriva ancora di più i suoi tratti, ma in realtà smise di fumare nel 1985. Più tardi disse "Quando diamo una scatola di sigari ad un amico, diciamo... Il meglio che puoi fare è darlo al tuo nemico"

  4. Scomunicato. Non fu mai un cattolico fervente, ma in gioventù si dichiarò un ateo aperto, per il quale fu scomunicato dallo stesso Papa Giovanni XXIII nel 1962.

  5. Divorziato per errore. Una volta Castro era sposato con la figlia di una famiglia benestante, la stessa donna con cui aveva avuto un figlio. Mirta Diaz Balart, ma il suo matrimonio è finito quando Castro è andato in prigione e le lettere d'amore che ha scritto a Mirta sono state inviate "per errore" a un'altra donna. Tempo dopo cominciò a ipotizzare che il direttore della prigione fosse quello che ordinò il cambio di indirizzo.

  6. Il comunista che è stato al potere da più tempo. Fidel è stato il terzo capo di stato con la più lunga permanenza al potere. Sopra di lui sono la regina d'Inghilterra e il re della Thailandia. Questo gli ha permesso di essere il comunista che è al potere da più tempo.

  7. Nato in una famiglia benestante. Il padre di Fidel era un lavoratore immigrato dalla provincia spagnola della Galizia, il cui destino era di diventare un ricco proprietario terriero a Birán, Cuba. Castro disse una volta: "Non sembra troppo bello dire che sono figlio di un proprietario terriero, quindi diciamo che sono il nipote di un contadino galiziano sfruttato."

Powered by Blogger.