Idee per superare la timidezza


La timidezza è il prodotto di ansia per l'ignoto , insicurezza per il "cosa diranno" ma portato a livelli stressanti dove mettiamo l'opinione degli altri al di sopra del proprio, si sente persino pigro o affaticato a fare lo sforzo di interagire con gli altri . Tutto questo è timidezza. Quindi, come eliminare quell'ansia?



Prima di tutto, vorrei che tu identificassi da dove viene la tua timidezza:



Opzione A: Pensi che sia parte della tua personalità, è così che sei venuto dai tuoi genitori. Se questo è il tuo caso, è molto probabile che qualcuno della tua famiglia o del tuo gruppo ristretto che ha rappresentato per te una figura autoritaria, ti abbia taggato dopo un paio di comportamenti, dicendoti che sei timido (potrebbe essere stato direttamente o da modo indiretto, forse hai sentito qualcuno che ti descrive così, e beh, gli hai comprato l'idea, ci hai creduto e hai adottato quel personaggio che hai interpretato ancora e ancora con maestria. L'Oscar dovrebbe darti!



Forse hai un fratello molto estroverso che monopolizza sempre la conversazione ed è al centro dell'attenzione, quindi hai deciso di distinguerti e conquistare l'accettazione dei tuoi cari per altre cose, solitamente legate a comportamenti opposti al comportamento socievole dell'estroverso: essere molto colto, leggere molto, essere un grande matematico, assemblare puzzle, suonare uno strumento, ecc. In nessun modo, dovevi essere "introverso". È questo il tuo caso?



Opzione B: tutti nella tua famiglia (o quasi tutti) sono così! Timido, riservato e introverso... Questo è quello che hai imparato ad essere e fare. L'essere umano impara per imitazione e, se il tuo unico riferimento di comportamento è stato quello di agire in questo modo, sarebbe molto raro per te avere una personalità completamente diversa da quella degli altri esemplari della tua specie. A meno che non sia arrivato nella tua vita, ad un certo punto, qualcuno che ti ispiri e ti insegni un nuovo modo di fare le cose.



Opzione C: Proviene da una profonda insicurezza. Non fidarti delle tue capacità, delle tue capacità e degni dell'approvazione e dell'affetto degli altri. In breve, la tua autostima è bassa e dovresti lavorarci sopra con l'aiuto di uno specialista. Questo è l'unico tipo di timidezza che richiede (preferibilmente) una terapia, in modo da non finire per cadere in relazioni codipendenti, dipendenze o depressione. Ma c'è una luce alla fine della strada, quindi cerca supporto e incoraggiati a ricostruire la tua sicurezza!



Ora, andiamo con i problemi ricorrenti che le persone mi hanno posto ed esploriamo le loro soluzioni:



PROBLEMA:



Sono troppo nervoso per dover fare cose nuove, andare in posti sconosciuti o incontrare persone diverse.



SOLUZIONI:



1-. Sforzatevi! E fai sapere che all'inizio non ti piacerà tanto quanto qualcuno che non è timido, ma alla fine ti scoprirai, come diremmo in Messico: "debole e cooperativo". Cioè, finirai per ballare al suono della musica della situazione che ti tocca, e godrai ogni movimento e ogni accordo, perché alla fine la situazione cesserà di essere sconosciuta e poi smetterai di provare ansia e nervosismo. Quando lo fai ripetutamente, ci sarà un punto in cui perderai quella paura perché la tua mente saprà che "le cose finiscono bene".



2-. Impara a fidarti delle tue capacità ponendo sfide e dimostrando a te stesso quanto sei capace di adattarle e portarle a una conclusione positiva. Pensalo come un gioco.



PROBLEMA:



Sento di essere giudicato, sono costantemente sottolineato da ciò che diranno.



SOLUZIONI:



1-. Lo stress è il prodotto di una sostanza chiamata cortisolo. Quando abbiamo alti livelli di cortisolo nel corpo, ci sentiamo stressati. Questo cortisolo appare nel corpo insieme ad adrenalina quando viviamo in una situazione di rischio in cui dobbiamo essere molto vigili (cioè, da fattori esterni), ma funziona anche al contrario, questo significa che generiamo il cortisolo quando, per un Falsa convinzione, siamo costantemente auto-stress (in questo caso si tratta di fattori interni). È la storia infinita.



Come posso ridurre i miei livelli di cortisolo? In primo luogo, correggi il tuo linguaggio non verbale e agisci come se ti sentissi in controllo e fiducioso. Con ciò invierai alla tua mente che "tutto è sotto controllo" e che sei sicuro di te stesso (anche se all'inizio è una bugia), allora la tua mente si rilasserà e smetterà di produrre questa sostanza in eccesso.



2-. Dai un'occhiata a questi suggerimenti che ti aiuteranno in questo caso specifico: 3 consigli per diventare la persona più sicura al mondo: http://ideasqueayudan. com/3-trucos-para-convertirte-en-la-persona-mas-segura-del - world /



PROBLEMA:



Sono pigro per interagire, preferisco essere un mobile... scusa, solo un osservatore. Oops!



Ecco due:




  1. Ti senti a tuo agio in questo modo, ti piace ascoltare e ti piace guardare. Sei di un temperamento piuttosto analitico. Questo comportamento non rappresenta una limitazione per te e ti piace essere così.

  2. Ci sono alcune cose che apprezzano di questo comportamento perché ti hanno portato benefici e guadagni secondari, tuttavia ti piacerebbe esplorare la possibilità di sentirti a tuo agio partecipando e interagendo. Bene, in tal caso, capitalizza la tua grande capacità di ascoltare essere un eccellente terapeuta, consulente o amico; ma integra anche nella tua vita la capacità di connettersi con altre persone e, a volte, essere il protagonista della storia. Come? Ecco qua...



SOLUZIONE:



Ancora una volta obbliga! Quando inizi a parlare con quella persona inizierai a generare adrenalina all'interno e quel biochimico ti farà smettere di provare affaticamento e iniziare a goderselo e sentirti molto eccitato. Semplicemente obbligati a fare il primo passo, dopo un po ', o chiunque ti stia chiudendo. Parla di ciò che si sono appassionati e connettersi con le emozioni degli altri che consente di entrare in empatia e sentire ciò che sentono



PROBLEMA:.



Non mi sento preparato su questo argomento per generare gli argomenti preziosi per partecipare. Io sono sicuro delle mie competenze e conoscenze



SOLUZIONI :.



Se la vostra timidezza è dovuto alla mancanza di preparazione, allora c'è qualcosa che dovete fare prima di eseguire la procedura descritta sopra ( o durante, ma è molto importante): PREPARA. In tutti i sensi. Segui corsi, continua a costruire e consenti all'evoluzione e al miglioramento del tuo essere, leggi e pratica, diventa il migliore nella tua gamma o meglio fare qualcos'altro, fare qualcosa che ti appassiona, essere il migliore in qualcosa; cioè, sii onesto con te stesso e prendi le batterie. Vedrai che fare questo ti farà sentire molto più sicuro e quindi sarà più facile superare la timidezza.



PROBLEMA:



Non ascolto. Quello che dico è prezioso, ne sono sicuro, ma le persone sono costantemente distratte o interrotte. Sento che non sono interessante e che i miei commenti non hanno importanza per gli altri.



SOLUZIONI:



Diventa divertente e interessante.



1-. Usa il tuo linguaggio non verbale per sostenere il linguaggio verbale ed esprimerti in modo più eloquente: parla con le mani, gesticola, illustra con il tuo corpo ciò che dici con le tue parole, modula la tua voce apportando cambiamenti di volume, tonalità, velocità e pause.



2-. Racconta storie, aneddoti e fallo proiettando le tue emozioni. Lasciare la gente verso il luogo e l'ora in cui si dicevi dettagli di quello che hai visto, l'odore, si sentiva, ascoltato... non si tratta di ripetere le vostre esperienze, ma farli rivivere insieme ai vostri partner.



In questa coppia l'oggetto sarà trovare altri modi per diventare un conversatore abile e carismatico:



Diventa un conversatore straordinaria



le 7 abitudini di conversatore carismatico..



Per praticare [emailprotected], ricorda che il modo migliore per cambiare un comportamento limitante è adottare un altro comportamento che ci si adatta e ci aiuta a raggiungere i nostri obiettivi. Approfitta del fatto che il cervello è modellabile! È solo una questione di pratica e coerenza.



Fino a venerdì prossimo. Ah! Seguimi sui miei social network, non farmi pettegolezzi:



Twitter: @PamJeanZ



FB: Pamela Jean

Powered by Blogger.