Chi ha detto che i sogni sono facili da realizzare?


E per mostrare un pulsante, ora sto attraversando questa situazione. 3 anni fa ho pensato che sarebbe stato facile ottenerlo, ora vedo che è più difficile di quanto immaginassi; solo per quello, l'ho solo immaginato!



Te lo dico. 8 mesi fa ho lasciato la psicologia, pensavo che da quando avevo un piede fuori dalla scuola avrei fatto "cose" per iniziare ad avere dei pazienti; Mi sono detto, con i corsi che ho "certo l'armo". Ma quale è stata la mia sorpresa (mi sorprende davvero) ed è che dopo aver finito la scuola, ho sentito girando attorno al mio asse, non so come andare e fare quelle idee che avevo programmato fin dall'inizio. Ho persino scritto ognuno di loro, ma non sono stato in grado di specificarli; lì stanno bene, sulla carta.



È vero, forse ci sono persone che sono più facilitate da questo argomento, ma se sei come me, o stai attraversando una situazione simile alla mia, non ti preoccupare, ora ti darò alcuni consigli che loro stanno servendo me. Prima che succeda qualcosa è importante che tu osservi te stesso. Per esempio, nel mio caso, ogni volta che comincio a sentire che non sto facendo nulla, controllo se la mia sensazione è vera o no. Abbi pazienza Non voglio fare le cose solo per farle, meglio:




  1. Sii compassionevole con te stesso: questo passaggio è fondamentale, è importante che non ti tratteresti male nel processo, poiché è qualcosa che molti di noi fanno e non ci rendiamo conto che, così facendo, continuiamo ad alimentare quella sensazione e quindi, la facciamo più grande.

  2. Chiedi supporto: a volte, pensiamo che possiamo e dobbiamo farlo da soli e la verità è che no. Ci sono cose che possiamo e altre che semplicemente ci costano molto più lavoro. La cosa migliore è che ti rendi conto che ci sono persone intorno a te che vorrebbero supportarti. Datti la possibilità di riceverlo!

  3. Vai passo dopo passo: qui si tratta di stabilire obiettivi per te a breve termine e mentre progredisci, tu Stai mettendo gli altri. Ripeto, alcuni saranno facili e altri potrebbero volerci un po 'di più; a maggior ragione, quando riesci a fare quel piccolo passo che ti è costato tanto, riconoscilo perché questo continuerà a spingerti verso gli altri.

  4. Non rinunciare al primo: questo punto, per me, è molto importante ed è quello, non so se ti è successo che "qualcosa va storto" e non provi più per il semplice fatto che senti che se provi di nuovo perderai tempo o non ti sentirai piatto, non uscirà ciò che ti aspetti. Quando ciò accade, è qui che ti chiedo di chiedertelo: le cose dovrebbero "uscire" prima? Certo, dovrai continuare a provare ancora e ancora, come tutti gli altri, è una questione di tentativi ed errori.



Spero che questi suggerimenti ti servano tanto o più di quello che mi servono. Non appena ne metterai in pratica, condividi la tua esperienza con me, sarò felice di sentirti!



Gaby

Powered by Blogger.