Festeggiamo il compleanno di Elena Poniatowska


Poche voci femminili di letteratura hanno avuto un impatto tanto globale quanto Elena Poniatowska . Per questo motivo, abbiamo deciso di partecipare alla celebrazione del tuo 85 ° compleanno e presentarti le informazioni più importanti di questo attivista, scrittore e giornalista messicano.




  • E 'nato il 19 maggio 1932, in Francia, di nome Helene Elizabeth Louise Amélie Paula Dolores Poniatowska.

  • è la figlia del principe Jean Joseph Evremond Sperry Poniatowski, che discendeva da una delle i generali che accompagnarono Napoleone a Mosca. Inoltre, è stato il nipote dell'ultimo re di Polonia.

  • La madre, Maria de los Dolores Paula Amore Escandon, è nato a Parigi nel 1913, all'interno di una famiglia porfiriana in esilio dopo la rivoluzione messicana.

  • è il nipote del poeta messicano Pita Amore.

  • Ha ricevuto il titolo di Principessa di Polonia per eredità, ma assicura che non è interessata.

  • Elena, sua madre e sua sorella Sofia (Kitzya) sono emigrate in Messico durante la seconda guerra mondiale. Suo padre è rimasto in Europa per partecipare al concorso. Quando la guerra finì, li incontrò nel Distretto Federale.

  • Studiò stenografia per diventare un segretario bilingue.

  • Nel 1953, iniziò la sua carriera giornalistica presso Excelsior. A quel tempo, ha firmato i suoi testi come Hélène.

  • Nel corso della sua carriera ha intervistato personaggi simili. Amalia Rodrigues, Maria Izquierdo, Juan Rulfo, Dolores del Río e Guillermo Haro

  • Elena Poniatowska è stata la prima donna a ricevere il Premio Giornalistico nazionale.

  • nel 1962, ha pubblicato il suo primo libro Lilus Kikus finzione in cui ha presentato una raccolta di racconti.

  • tutta la sua carriera letteraria, Poniatowska Ha coltivato diversi generi, come storia, romanzo, teatro e poesia.

  • Le sue opere sono caratterizzate dall'uso di risorse giornalistiche, come l'intervista o la cronaca. Questi elementi conferiscono alla narrativa uno stile testimonial.

  • Ha scritto biografie di alcune delle donne più importanti del 20 ° secolo, come Tina Modotti, Angelina Beloff e Leonora Carrington.

  • Alcuni di le sue opere più riconosciute sono: La notte di Tlatelolco, Finché non vedi il mio Gesù, Tinísima, La pelle del cielo, e Il treno passa per primo.

  • La notte di Tlatelolco gli è valso xavier premio Villaurrutia, ma Poniatowska respinto chiedendosi chi avrebbe premiare i morti.

  • Nel corso della sua carriera, "Elenita", ha scritto cinque libri di storie per bambini: Wedding Chimalistac, il venditore di nuvole, asino preso una cantonata, Sansimonsi (illustrato da Rafael Barajas "The Voyeur") e El Niño estrellero (illustrato da Fernando Robles)

  • <. li> pur non avendo studiato il liceo, Elena Poniatowska ha più di 10 lauree honoris causa da parte delle istituzioni nazionali e internazionali.
  • Alcuni dei riconoscimenti che ha ricevuto sono: Alfaguara Premio Novel (2001 piel del cielo), Premio Internazionale Fray Domínico Weinzierl (2009), Presea Rosario Castellanos (2010), Premio Cervantes (2013 ) e la Medaglia Belle Arti (2014)



Alcune frasi Elena Poniatowska.




  • ho girato il giornalista, anche se era destinato a essere una ragazza con una casa bello, bello marito, un bei bambini, un bel tavolo.

  • Credo che la scrittura è una sorta di psicoanalisi. Perché, piaccia o no, si scrive ciò che accade a uno, poi la mattina si può scrivere quello che gli è successo la sera o il giorno prima. E svuotato di rancori, svuotati di odio, di delusioni e tradimenti pure.

  • Il miglior libro è quello che faccio, perché se non scrivere più.

  • Quando si dispone di un sacco soldi uno diventa schiavo di quel denaro. Diventa una limitazione. Si deve viaggiare per il bagaglio leggero mondo, tante cose sono fatte.



Qual è la tua opera preferita di Poniatowska?

Powered by Blogger.