Sei il capo della relazione? Fai attenzione alle tue insicurezze


Onestamente, ti piace che le cose siano fatte come dici tu e quando dici? Se sì, cosa succede quando il tuo partner non "obbedisce" alle tue indicazioni? Cavalchi in pantera e in armi scandali tremendi fino a quando non riesci a scusarti e "rettificare" il loro comportamento?



Al di là di tutto questo v'è una domanda che ci stiamo morendo chiederti. Se ti rendi conto che non sei la tua mamma? In realtà, siamo preoccupati di non vedere il vostro partner come partner, ma come un bambino che si può controllare o uno schiavo di fare tutto quello che dici.



Siamo sicuri egli deve avere migliaia di difetti e di solito sbagliato. Ma... non si ha realmente bisogno di controllare tutto quello che fai? Vuoi che lui dirà che cosa si dovrebbe usare, si può parlare e dove andare? Probabilmente no.



La realtà è che dietro questo atteggiamento prepotente e di controllo, ci sono molte paure e insicurezze. Ma attenzione, non è la paura che lui scombina o ti fanno sembrare ridicolo, ma si faccia male.



Che ci crediate o no, la gente è più forte e decisa sono quelli più paure : lasciarli, ingannarli, non li vogliono o dimenticarli. È per questo che abbiamo bisogno di padroneggiare la coppia, perché mentre segnano il rito delle cose, cosa può andare storto?



La risposta breve a questa domanda è tutto. Ricorda che non tutti gli uomini sono mandiloni e il fatto che ti amano non li costringe a sottomettere la loro volontà ai tuoi desideri. Se eserciti troppa pressione su di lui, se non cedi mai e ti aspetti che faccia tutti i sacrifici, finirai per cacciarlo via.



Se vuoi davvero che la tua relazione funzioni, devi dare la priorità a tre cose:




  • autostima. Mentre non ti dai valore, nessuno lo farà.

  • Comunicazione: è la base di ogni buona relazione.

  • Rispetto. Smetti di imporre la tua volontà e offri alla gente l'opportunità di essere se stessa.



Powered by Blogger.