Dall'amore all'orrore


Non c'è nessuno che non inizi una relazione molto innamorata, ma allo stesso modo senza rendersene conto, molti di noi passano da una storia d'amore a una storia dell'orrore in un batter d'occhio. O le relazioni non sono facili o le rendiamo troppo complicate, cosa ne pensi? È vero che a volte ti relazioni con una persona che cambia durante la notte e diventa qualcuno che non conosci, prende le tue grinfie, diventa aggressivo, possessivo, umiliante, pigro, fisicamente violento e il tuo rapporto diventa l'inferno. Una volta presentato, è quasi sempre irreversibile e il mio unico consiglio è: "patitas pa 'qué te quiero... Dale Next!".



Ma molte altre volte complichiamo tutto, siamo i creatori di queste storie dell'orrore. Ci sono 3 attaccamenti chiave che possono portare la tua relazione dall'amore all'horror in modo così sottile che non te ne rendi conto finché non sei dentro bene e come previsto, crediamo che quello della colpa sia l'altro (siamo perfetti). Prendi nota e identifica il tuo allegato.



1.- Allegato al controllo. Tendiamo a non accettare la coppia così com'è. In termini di relazioni, vogliamo controllare così tanto che sembriamo mamme o papà del nostro partner. Nella maggior parte delle decisioni ognuno di noi vuole farlo a modo nostro. Ad esempio: non ti piacciono gli amici che hai, cadi grasso mentre parli, come ti vesti, come educi i bambini, il ristorante che scegli, come saluti, se fai il buffo o tace, come tratti tua madre, non gli piace che tu lavori, ecc. E ci si sente bene ad essere responsabili, ma quando l'altro si sente controllato, la risposta più comune è chiudere emotivamente. Forse il tuo partner cerca anche di cedere e compiacerti, ma alla lunga, questo ha un prezzo molto alto: molti risentimenti salvati che in seguito, presto, cercheranno un'uscita dolorosa per entrambi poiché si presenta sotto forma di vendetta o rappresaglia. Come? Con atteggiamenti come non essere interessati alla coppia, non ascoltarla, lamentarsi costantemente di lei, negare il suo sesso, dipingere il suo corno, ecc. Siamo realistici. A nessuno piace sentirsi controllato! L'attaccamento al controllo è la formula infallibile per il fallimento di una coppia e il primo passo per i combattimenti e la disconnessione emotiva, ti porta via in due a tre perché nessuno vuole sentire che non possiamo essere noi stessi. Il miglior regalo che puoi dare al tuo partner è di lasciarla se stessa (purché l'integrità della relazione non sia messa a rischio), questo non fallisce mai.



2.- Stai zitto? Ora sicuramente alcuni stanno pensando, ma cosa succede se non mi piace qualcosa? Dovrei rimanere in silenzio per non controllare? No. Una cosa è voler cambiare l'altra e un'altra è impostare i propri limiti. Ecco perché il secondo attaccamento ha a che fare con il non porre limiti alla relazione, in altre parole l'attaccamento alla vittimizzazione. Molte donne tendono a rimanere in silenzio, a sentirsi vittime, ma questo li rende solo schiavi emotivi del loro partner. Per esempio, se il mio partner non vuole che me me ne vada quando lui non è lì, allora starò meglio che non si arrabbi. Crediamo erroneamente che evitiamo i conflitti e che lo facciamo per amore, ma questa cieca obbedienza conferisce uno squilibrio all'altra persona che inconsciamente sa che operi dalla paura e non dall'amore. E amici, non c'è peggiore storia dell'orrore di quella in cui hai paura del tuo partner. La paura uccide a poco a poco, sopprime, deprime e raggiungerà un punto in cui anche se non ci credi, il tuo partner odierà opprimerti e ti odierà per non farne valere la voce. Alla fine, c'è un senso di colpa per reprimere la persona amata e un sentimento di rifiuto per la tua mancanza di coraggio. Il tuo partner perderà la sua ammirazione per te e anche questo è il motivo per cui a volte dopo questi tipi di relazioni si cercano altre donne / uomini emotivamente più forti. Stai facendo sapere al tuo partner quali sono i tuoi limiti?



3.- Invade lo spazio dell'altro. Questo ha a che fare con l'attaccamento all'amore: le persone hanno bisogno di legami per sopravvivere. Ma il legame non si attacca. Nel legame che condividiamo senza confonderci, preserviamo la nostra individualità e il nostro spazio e rispettiamo quello del nostro partner. Ci incontriamo nel centro quando è necessario, ma tutti ritornano nel loro spazio senza che questa individualità si ferisca. Nell'attaccamento occupiamo lo spazio dell'altra persona, la invadiamo. Lasciamo il nostro spazio per entrare in quella persona, togliamo l'aria anche per soffocarla. Possiamo arrivare ad aggrapparci ad esso come ostacoli. Ad esempio: tutti noi amiamo i nostri figli, ma li abbraccerai così forte al punto da affogarli solo perché li ami troppo? Nessuno sano di mente lo sarebbe, quindi perché farlo con la coppia? È ora di chiederci: cosa stiamo facendo che potrebbe "affogare" il nostro partner? Come dai il tuo spazio senza invaderlo? Come fai a tornare nel tuo spazio senza aver bisogno del tuo partner tutto il tempo dentro di lui? E non importa quanto ami il tuo partner, o quanto ti ama. Molto tardi, lo spazio è recuperato, di buono, di forza o rimuovendo l'altra persona da lui per sempre. Se sei attaccato al tuo amore, è meglio iniziare a rispettare il tuo spazio e occupare i tuoi più prima di passare dall'amore all'orrore.



Le donne usano la loro energia femminile più di quella maschile. Smettila di voler controllare, stai zitto o invadere gli spazi. Usa il tuo potere femminile per innamorarti, attirare, chiedere assertivamente e lasciare che il tuo uomo faccia il suo ruolo che ti abbiamo tolto. Agli uomini piace compiacere, organizzare, conquistare, sfruttare quel potere che abbiamo perso e ricominciare a vivere una storia d'amore invece di una storia dell'orrore. E uomini, date valore alle vostre donne, dimostrate loro che le amate, non che sono di vostra proprietà. Prenditi cura di loro, sii attento ai loro bisogni, non pensare che ci siano molti altri là fuori che sopporteranno i tuoi disastri. La formula è più semplice di quanto sembri: Give it Next! a ciò che separa e accoglie ciò che unisce. Donne: lasciatevi desiderare di più e controllare di meno. Uomini: sii più dettagliato e apprezzi più quella donna che hanno al tuo fianco! Perché tutti noi vogliamo amare ed essere amati di più, e te lo meriti!



Vuoi più strumenti per sviluppare una relazione sana? Acquista i miei libri Dale Next! e iscriviti al mio FB: Monica Venegas Emotional Freedom e [emailprotected] Venegas perché pubblico quotidianamente strumenti pratici per il tuo successo e la tua felicità personale. Fino alla prossima volta, nel frattempo, osa vivere una vita senza limiti!



Mónica Venegas

Powered by Blogger.