Il mio mondo costruito


Sto per raccontarti una storia: questa era una persona... chiamiamola Juan, che aveva un lavoro fisso, non guadagnava molto ma lo padroneggiava, era facile, non aveva molte responsabilità e si era abituato a vivere secondo il tuo reddito ordinato. Un giorno è stata presentata una nuova opportunità, un'opportunità con un salario migliore, con opportunità di crescita costante e maggiori responsabilità.



Prima di decidere, John ha detto quello che molte persone dicono, "Devo pensare che cosa è meglio per me" e nella sua testa costruisco una realtà alternativa.



Realtà # 1 Il nuovo lavoro è rimasto inoltre, dovrò alzarmi presto e il traffico per quel corso è più pesante, arriverò di cattivo umore, dicono che quelli che ci lavorano non sono bravi e non li conosco, ma non mi piacciono più, Dedico solo al mio lavoro senza essere coinvolto con nessuno, sicuramente sarò invidioso di essere il nuovo e raggiungere questa nuova posizione che volevano anche loro.



Avrò meno tempo per me stesso, sicuro come sono il nuovo che mi faranno pagare il lavoro e non sapranno come fare le cose che voglio, poi finirò loro facendolo, i soldi se è di più, ma spenderò anche più e sarò più stressato, in cambio della mia salute guadagnerò di più? mi hanno promesso che sarei cresciuto, ma ci vuole tempo e che ne dici di essere licenziato? Allora sarei senza il mio vecchio lavoro e senza questo, è meglio che rimanga dove sono, è molto rischioso cambiare lavoro, anche se le condizioni sembrano migliori.



La realtà n. 2 è l'opportunità che ho sempre sperato, vado in una nuova direzione in città, più dinamica, con persone nuove e più preparate, voglio persino andare in bicicletta perché la nuova area conta con piste ciclabili. I miei compagni?, piuttosto un enigma, ma saprò come vincerli e vedremo cosa sto facendo in modo che siamo amici, anche se sono nuovo saprò come dimostrare che io sono quello per questa posizione.



Presto implementerò le mie nuove idee, che ci renderanno tutti più efficienti e avremo più tempo per noi, i soldi, mi permetteranno una nuova macchina, le vacanze o continuare a studiare, inoltre ho l'opportunità di continuare a crescere e in un paio di anni mi vedo in un'altra posizione e guadagnare di più, è il lavoro ideale per me.



Nessuna delle due realtà esiste e non possiamo sapere cosa accadrà nella realtà, tuttavia se possiamo decidere come Affronteremo questa nuova sfida e ciò parte dai nostri pensieri. Il mondo che costruiamo nella nostra testa si riflette nella nostra realtà, costa lo stesso lavoro pensare che le cose andranno a finire o che andranno male, ma la maggior parte delle persone preferisce costruire avversità e stare in luoghi sicuri invece di affrontare nuove sfide che possono dare loro crescita.



Dicono che siamo ciò che mangiamo, la realtà è che siamo ciò che pensiamo, ecco perché ti chiedo come sono la maggior parte dei tuoi pensieri? E se questi sono negativi, cosa ti aspetti di cambiarli?

Powered by Blogger.