Come migliorare la comunicazione con il tuo partner


Ti sei mai chiesto se la comunicazione con il tuo partner è buona? Chiedergli potrebbe essere un ottimo primo passo per migliorare la relazione con il tuo partner.



Mi chiedo spesso. Non sarebbe sorprendente sapere quale sia il modo corretto di comunicare? ... O anche, se esiste un modo corretto? Ho lavorato su questo problema per un po 'e non è stato fino a pochi mesi fa che mi sono dato il permesso di scoprire quale sarebbe stato il mio modo di comunicare. Non lo nego, continuo a pensare che ci deve essere UNO modo corretto e la verità, sento ancora che ho bisogno di provare di più, di essere in grado di trasmettere al mio partner ciò che sto provando o pensando. Anch'io mi sono trovato in quel momento in cui dico "Non ti dirò nulla". Non so se è successo a te, ma mi capita spesso ed è proprio lì quando ho l'opportunità di osservare cosa succede a me quando vedo che non mi capisce. So che non devi capirmi, so che devo imparare a spiegarmi, ma forse posso farlo quando non lo realizzo come vorrei.



Hai sentito la frase "ogni testa è un mondo"? Penso che capita a tutti quando si tratta di voler trasmettere ciò che sentiamo e / o pensando, soprattutto se quella persona è il nostro partner e di più se vivi con lui o lei. Non è che devi comunicare, ma nell'ideale dei casi varrebbe la pena dare importanza; prendere in carico la nostra comunicazione... poiché, ricorda, la comunicazione non è solo parlare. Tutto ciò che facciamo - o non facciamo - comunica, stiamo comunicando in ogni momento. Nessuna comunicazione non esiste.



E così possiamo scoprire come comunicare meglio, vi lascio con questi suggerimenti, che sono stati molto utili per me:




  1. Assumersi la responsabilità di cosa Io voglio So che non è facile, ma qui si tratta di mettere tutta la tua attenzione su di te, dal più semplice al più importante. Osserva ciò che mi serve e come mi sento.

  2. Le coppie non leggono la mente. A volte, crediamo che il nostro partner debba sapere quello che vogliamo, pensiamo che siano maghi e che, quindi, è loro responsabilità indovinare ciò che vogliamo, come e quando... in realtà questo è il nostro lavoro; se non lo comunichiamo, il nostro partner non ha come scoprirlo.

  3. Chiedi quello che voglio. È molto comune saltare il punto 1 e non ci rendiamo conto di ciò che vogliamo o quando vogliamo qualcosa e, a volte, per dispiacere o non discutere con lui o lei, non gli diciamo di cosa abbiamo bisogno. Ancora una volta, osserviamo ciò di cui abbiamo bisogno e con tutto e il dolore, impariamo a chiedere, tutte le volte che è necessario.

  4. Valida le emozioni. Questo passaggio è molto importante, poiché normalmente - inde - invalideremo le emozioni del nostro partner. Cioè, ti diciamo che le cose non sono come le percepisci e / o le percepisci, non ti diamo il permesso di essere triste, arrabbiato, frustrato, ecc. Ecco perché, prima di ogni altra cosa, abbiamo bisogno di convalidare le loro sensazioni - sono importanti quanto le nostre. Chi rimuove e parla di come si sentono, infatti, scopre che si sentono molto simili.



Spero che tu mi dia l'opportunità di provare questi suggerimenti e fammi sapere come è andata a metterli in pratica. Fammi sapere la tua opinione Grazie!

Powered by Blogger.