Non c'è onore più grande dell'essere charolastra


Più vicino, più reale che mai, Diego Luna attraversa come un buon camaleonte un nuovo aspetto della sua carriera nella sua prossima apparizione in "Rogue One: A Star Wars Story", lo stesso tour che è stato inaugurato ieri al CDMX.



Il manifesto della band



Quale migliore onore del tour di "Rogue One" inizierà in Messico? L'entusiasmo di essere protagonista di un universo immaginario, avvolto nell'improvvisazione, anni luce lontana dalle prime storie di questa saga tanto acclamata da generazioni, coinvolge ovviamente uno dei nostri carolastrati che, partecipando a un conflitto interstellare, continua a mettere il manifesto della band in alto.



Pop uccide la poesia...



... e Luna lo controllerebbe lavorando con Gareth Edwards, direttore del film, stampando la prospettiva che Edwards aveva destinato a questo nuovo portale nella storia del Star Wars per armarlo nella realtà totale, lontano dalla sua alba iniziale della fantasia, oltre a una linea in cui i superpoteri degli eroi provengono dalla loro ribellione e in lotta per i loro diritti, come suona? Sorteggi anche tu ogni giorno!



E tu, quanto sei bravo in te?

Powered by Blogger.